My Life

Dottore, che sintomi ha la felicita’?

8 novembre 2006

Mi sono chiesto cosa volesse dire essere [tag]felice[/tag], cosi’ tante volte, nei momenti piu’ belli e anche quelli piu’ brutti che ho vissuto e mai, sono riuscito a darmi una risposta, e’ a mio avviso difficile dire “Sono felice”, la Felicita’ e’ come l’Amore, entrambe con le iniziali maiuscole, difficili da trovare, che siano vere, pure, sane, e incondizionate da un seppur lieve compromesso, ebbene, da quando c’ho pensato ho cercato di capire, mai fino a questo momento sono riuscito a comprendere quali sintomi avesse, desse questa cosa cosi’ magnifica chiamata felicita’.
Non so’, magari sono io troppo complicato, o troppo pignolo, molta, moltissima gente se gli viene posta una domanda del tipo “sei felice?” rispondono senza esitare “si”, beh per me non e’ mai stato cosi’, magari la ricerca continua del meglio, anche su me stesso, mi ha portato a non riuscire a rispondere facilmente a questa domanda con un si.
Ora mi sono riposto questa fatidica domanda, sono felice? Beh ancora adesso non so’ rispondere con un si’ secco, deciso, di certo ho capito tantissime cose, da quando mi ponevo questa domanda, sono cresciuto (non mi riferisco fisicamente), e tutto questo e’ dovuto ad una sola persona, una persona che, mi ha spalancato porte nuove, aspettative che fino ad oggi non avevo mai pensato, suscitato sensazioni, emozioni, pensieri e anche sentimenti che fin’ora non avevano mai avuto un posto di primaria importanza nel mio cuore, nella mia mente, nel mio corpo.
Il discorso da affrontare sarebbe lunghissimo, le parole uscirebbero da sole per chilometri, magari non riuscendo ad esprimere cio’ che davvero sento e provo, alla domanda “sei felice?”, rispondo “ho capito cos’e’ la felicita’, e sto lavorando per arrivarci, per farla mia, e non lasciarla mai piu’ scappare lontano da me”, lo so’, non e’ il classico e deciso si, ma penso che questo almeno per me e per chi conta davvero molto per me, abbia un significato piu’ profondo e significativo e non solo per la lunghezza della risposta, del numero di parole usate al posto di un secco si, ma per arrivare alle cose, ai sentimenti, sensazioni e qualsivoglia elemento che abbia un vero valore, descritto poco prima, bisogna lavorarci, come ha scritto l’Amore MIO, e come mi e’ sempre piaciuto paragonare il nostro sentimento, la pianta bella, splendente, vigorosa, che vediamo, e’ frutto di tanto lavoro, tanto amore, tanta cura che si da, ad un semino, insignificante, brutto, ma poi… poi pian piano, sboccia, fiorisce, cresce e… si arriva a quella splendida pianta, cosi’ vedo un vero sentimento, e cosi vedo la felicita’.

Quindi [tag]Amore[/tag], tu che sei la mia [tag]felicita’[/tag], lascia che la nostra pianta, il nostro fiore, da appena sbocciato, cresca forte, impavido, come tutto quello che di fantastico e magico e’ nato e cresce giorno dopo giorno nel giardino del nostro Amore.

p.s. Per farmi venire in mente la parola “compromesso” c’ho messo ben 20min, chiedendo pure a mia madre… gh, si vede che non e’ ora per pensare eh?

Ricordalo sempre, Ti Amo :*

Potrebbe interessarti anche

4 commenti

  • Rispondi giorgia 27 giugno 2009 alle 14:00

    ti faccio un applauso perchè queste parole sono molto importanti, e bisogna riconoscere che non tutti riescono a comprendere il vero significato della parola “ti amo”, infatto al giorni d’oggi la gente dice quella parola come fosse un semplice ciao…

  • Rispondi giulia 1 dicembre 2009 alle 15:12

    Beh… il fatto che tu sappia la sua fisionomia è già una gran cosa, anzi… beato te! Io non voglio fare sempre la solita lamentosa, ma fin’ora ho vissuto solo di emozioni e sensazioni, cose che a mio avviso non centrano nulla con la felicità! Questo perchè le prime due sono così brevi… e anche se lì per lì viviamo quei momenti in pienezza, dopo, una volta finiti, ci lasciano un po’ di amaro in bocca…. la felicità, quella vera, dura sempre, anche nelle difficoltà, e non puoi trovarla nelle cose finite di questa vita!
    Scusa se ti ho annoiato 🙂 ciao ciao

  • Rispondi Nikolas 22 giugno 2010 alle 14:43

    La felicità è dipingere sulla tela del nostra coscienza un sole ed una raggiante luce; il quadro finito brillerà e si illuminerà di conseguenza.

  • Rispondi lucia tanda 8 ottobre 2013 alle 16:11

    Anch’io condivido la tua maniera di pensare, divento felice con poco, non a caso credo che la parola che meglio rimi con Felicità sia Semplicità…
    C’è un video che sta girando proprio in questo periodo sul web a riguardo. Credo possa essere utile a coloro che, come noi, hanno saputo essere felici con poco!

  • Rispondi