BuzzParadise

Giochi di luci, Tour Eiffel e la nuova Citroen C3

23 ottobre 2009

visuel opÇration

Da giovedì, e per tre mesi, la Dame de Fer celebrerà i suoi primi 120 anni con una serie di giochi di luce che renderanno più viva la struttura del monumento realizzato dall’ingegnere Gustave Eiffel. Uno spettacolo di 12 minuti, che si ripeterà con cadenza quotidiana e che vede la Citroen partner privilegiato per questa iniziativa.

Una decina di nuove Citroen C3, sistemate in altrettanti punti strategici di Parigi, hanno ripreso, nella serata di ieri sera come gia’ accennato nel precedente post, attraverso delle webcam sistemate al proprio interno ogni momento dello spettacolo, che e’ stato divulgato in tempo reale sulla grande rete in esclusiva sul sito citroen.com ieri sera dalle ore 21.00.

L’occasione è ghiotta per riproporre il legame a filo doppio tra il più conosciuto monumento di Parigi e la Citroen, marchio parigino per eccellenza che in passato aveva già utilizzato la Torre Eiffel come veicolo promozionale.

citroen.com

Come potete vedere nell’immagine qui a destra i pallini rossi rappresentavano le posizioni delle 10 nuove Citroen C3 con il parabrezza panoramico che ha permesso di ammirare a pieno lo spettacolo di luci.

Ma passiamo alle impressioni, l’evento e’ stato spettacolare, davvero bello ammirare gli effetti di luci sulla Tour Eiffel lo streaming in formato 9/16 e’ stata una scelta piu’ che giusta e per far notare cosa offre il parabrezza Zenith ma anche per quanto riguarda lo spettacolo offerto, Parigi con la Tour Eiffel ha il suo fascino, di certo l’evento e’ stato davvero interessante almeno per chi come me non ha avuto il piacere di poterlo dal vivo.

Purtroppo sul sito non si trova nessun video della serata, forse arriveranno nei prossimi giorni, personalmente vi lascio con un video che mostra pochi istanti dei giochi li luci (che sono uno spettacolo) figuratevi a godere di tutto lo spettacolo… a voi la parola…

Disclaimer:

Potrebbe interessarti anche

1 commento

  • Rispondi Xexilia 4 agosto 2011 alle 03:33

    Too many complientms too little space, thanks!

  • Rispondi