Così non va

Ryanair e le tasse “fantasma”

23 giugno 2010

Lo sappiamo la crisi c’e’ e si fa’ sentire, ma ci sono alcune compagnie che cercano di combatterla venendoci incontro, una di queste e’ Ryanair compagnia aerea lowcost che offre voli per un po’ tutta l’Europa a costi davvero contenuti e delle volte davvero irrisori, bene, conviene, ne approfittiamo…

Tutto giusto, e perfetto, la sorpresa arriva quando dobbiamo pagare pero’, Ryanair offre, ovviamente, diversi metodi di pagamento, tra le piu’ famose carte di credito di diversi circuiti all’addebito su conto corrente, niente di strano, se non fosse che per pagare dobbiamo pagare… nel momento in cui scrivo si paga 10 euro a tratta.

La cosa assurda e’ proprio questo, prenoto e pago un volo andata e ritorno, il pagamento e’ fatto una sola volta giusto? perche’ devo pagare sia per l’andata che per il ritorno? Mistero!

Non voglio dilungarmi tanto sulle cose che proprio non mi piacciono, come ad esempio pagare 40 euro per un bagaglio da 15kg in stiva (ma puo’ essere visto come extra, pero’…), oppure farmi pagare per forza il check-in online facendo cosi’ lievitare il costo del biglietto…

Ma andiamo avanti, tempo fa’ bastava selezionare come carta di pagamento la Visa Electron ed i costi amministrativi per il pagamento non c’erano (probabilmente per una convenzione con Visa), da un po’ di tempo a questa parte anche questo e’ cambiato, e quindi per chi come me ha sempre usato la PostePay (circuito Visa Electron) per pagare s’e’ visto aumentare il costo, ma vedendo tutti i metodi di pagamento ho notato che selezionando MasterCard Prepaid (MasterCard Prepagato) tali tasse amministrative non c’erano, alche’ mi sono messo in cerca di una carta di debito (vedi PostePay, SuperFlash, etc) che funzionasse su questo circuito, come detto la PostePay e’ Visa Electron, quindi niente da fare, la SuperFlash e Intesa Flash sono del circuito MasterCard, ma non vengono “viste” come prepagate nonostante lo sono, e allora che si fa? Ho trovato la soluzione!

Qual’e’? la PayPal Prepagata, e’ una carta di debito o prepagata appunto, che funziona sul circuito MasterCard e viene vista come prepagata (prepaid per Ryanair), con questa carta selezionando tale circuito sul sito della famosa compagnia aerea non si pagano le tasse amministrative per il pagamento. Utile no? Direi di si…

Qualche informazione utile su questa carta… la carta PayPal Prepagata e’ possibile richiederla in due modi, il primo e’ tramite internet (gratuito), accedendo al sito www.paypal-prepagata.com si compila il form ed entro poco vi arriva per posta la carta che puo’ essere attivata tramite un bonifico bancario (trovate le istruzioni con la carta o sul sito), il secondo (costa 5 euro), sempre tramite internet si compila il form, si riceve un codice e andando presso una ricevitoria lottomatica autorizzata con questo codice, un documento di identita’ e due copie fronte-retro dello stesso si riceve immediatamente la carta e la prima ricarica contestuale all’attivazione e’ gratuita. Le ricariche successive possono essere fatte sempre tramite bonifico, presso una ricevitoria lottomatica (costa 0,90 cent) o trasferendo fondi dal vostro account PayPal (gratuitamente).

Spero che questo vi possa essere d’aiuto, Ryanair e’ conveniente se si programma il viaggio per tempo, e’ anche giusto che guadagni, ma pagare per pagare (scusate il gioco di parole), proprio non mi piace.

Piccola aggiunta, io ho preferito questa carta prepagata potendo trasferire i fondi comodamente dal mio account PayPal, ma qualsiasi altra carta che funzioni sul circuito MasterCard e venga riconosciuta come prepagata va benissimo, anzi se ne conoscete, indicatele nei commenti in modo da poter offrire valide alternative.

Potrebbe interessarti anche

6 commenti

  • Rispondi ivano 6 ottobre 2010 alle 00:48

    Io ho per i pagamenti in internet uso la carta prepagata Tasca del credito cooperativo che si avvale del circuito Mastercard.
    In passato durante il pagamento dei voli Ryanair selezionavo semplicemente Mastercard e pagavo la tassa amministrativa.
    Oggi invece effettuando il pagamkento ho pensato “ma la mia carta è prepagata ed usa il circuito Mastercard” così ho provato a selezionare Mastercard Prepaid e mi ha accettato il pagamento senza farmi pagare la tassa amministrativa! Perfetto direi. Ciao a tutti.

  • Rispondi elpizzillo 4 dicembre 2011 alle 01:15

    Adesso le commissioni si pagano pure con mastecard…. leggete qui che belle novità.
    Dal primo dicembre 2011, tutti i voli Ryanair low cost comporteranno una spesa aggiuntiva per tratta di 7,26 euro (per i voli nazionali) o di 6 euro (per i voli internazionali), sia per l’andata che per l’eventuale ritorno, a prescindere dalla modalità di pagamento utilizzata. A meno che, dopo essere riusciti nell’impresa di decifrare la sequela di CAPTCHA senza sbagliare, e dopo aver scelto il volo, tra le differenti modalità di pagamento previste sul sito Ryanair non si scelga proprio la nuova carta Ryanair Cash Passport.

  • Rispondi Giulio 22 gennaio 2012 alle 20:24

    Qualcuno mi sa spiegare perché eseguendo il pagamento di un volo andata e ritorno, che equivale ad un unica transazione bancaria, debba pagare due volte questa tassa amministrativa?
    E’ legale una cosa del genere?
    Mi sembra che ci marcino un po troppo…

    • Rispondi Arturo 25 gennaio 2012 alle 11:53

      purtroppo penso che nessuno sappia darti questa risposta Giulio, resta il fatto che si paga due volte per un unica transazione…
      bisognerebbe fare un gruppo e rivolgersi ad una associazione dei consumatori per fare chiarezza, altrimenti bisogna pagare e stare zitti…
      teniamo presente che, a differenze delle altre compagnie low cost Ryanair resta quella piu’ conveniente nonostante tasse su tasse che cerca di aggiungere.

      • Rispondi Giulio 25 gennaio 2012 alle 19:59

        Dunque la ryanair è stata multata dall’antitrust per un totale di 500mila euro, di cui 220000 euro per il supplemeto iva e carta di credito. Fonte corriere della sera 4 luglio 2011.
        Nonostante tutto la tassa sulla carta di credito è rimasta. Capirai gli conviene pagare la multa e mantenere la tassa sulle carte di credito dato che gli introiti sono di gran lunga superiori alla multa stessa (contando tutte le persone che volano con la ryanair ogni giorno).
        Altra notizia del 23/06/11 sul sito di euronews: http://it.euronews.net/2011/06/23/piu-diritti-negli-acquisti-on-line cita appunto i costi supplementari sulle carte di credito. Nel servizio fanno vedere anche il sito della ryanair, anche se non citano la società stessa. A questo punto mi chiedo sono sordi? La legge non è ancora entrata in vigore o che cosa?
        Arturo, ti do perfettamente ragione quando dici che la ryanair resta la compagni low cost più conveniente, ciò non toglie che sono proprio irlandesi e la condotta di questa società mi sta facendo davvero irritare.

        • Rispondi Arturo 27 gennaio 2012 alle 19:52

          Il punto a mio avviso e’ che 500mila euro di multa gli fanno comodo, chissa’ quante migliaia ne fanno ogni giorno solo di tasse per il pagamento, pagarne un tot per mesi, anni di pagamenti gli fa’ fare una sana risata… e noi paghiamo!

    Rispondi