TheInsiders

Saeco Minuto Classic Pannarello

23 giugno 2013

Oggi parliamo di caffè, cappuccino e derivati vari, grazie a TheInsiders e Saeco, mi è stata data la possibilità di provare la macchina per caffè automatica Saeco Minuto Classic Pannarello.

Minuto Classic Pannarello Saeco è una macchina studiata per semplificare al massimo la vita degli amanti del caffè: unica nel suo segmento ad offrire grandi capacità in dimensioni incredibilmente compatte. Minuto Classic Pannarello Saeco regala la magica esperienza dell’autentico espresso italiano in qualsiasi ambiente domestico. Le sue dimensioni ridotte, infatti, consentono di non rinunciare al piacere ineguagliabile di un caffè preparato a regola d’arte anche nelle abitazioni più piccole. Minuto può trovare una collocazione ideale in qualsiasi spazio della casa rendendolo ancora più piacevole e accogliente. Perché non c’è niente di più appagante e desiderabile che sorseggiare un ottimo caffè o un delizioso cappuccino nell’intimità della propria casa! Racchiuse dentro il cuore tecnologico di Minuto Classic Pannarello Saeco ci sono la caldaia a riscaldamento rapido, per ottenere un caldo caffé in pochi istanti, il brevettato intelligent adapting system Saeco, che regola automaticamente la macinatura di ogni tipo di caffè garantendo l’estrazione di tutti gli aromi e le macine in ceramica che non si surriscaldano, offrendo eccellenti risultati nel tempo. Inoltre, per personalizzare al meglio la bevanda in base ai propri gusti personali, Minuto offre 5 impostazioni di macinatura dalla più fine per un caffè corposo alla più grossolana per una bevanda più leggera. Infine l’erogatore della macchina è regolabile per adattarsi a qualsiasi tazza.

Maggiori informazioni su Minuto Classic Pannarello Saeco:

L’Autentico espresso italiano

  • Pannarello
  • Caldaia a riscaldamento rapido
  • Macine in ceramica per una macinatura perfetta
  • Funzione di pre-infusione

Imposta le caratteristiche della bevanda in base ai tuoi gusti

  • Funzione Memo per il tuo caffè preferito grazie all’interfaccia intuitiva (lunghezza del caffè variabile)
  • Macinatura variabile in base a 5 preferenze
  • Erogatore ad altezza variabile per adattarsi a qualsiasi tipo di tazza

Massima facilità di pulizia e mantenimento

  • Programma di risciaquo e decalcificazione automatici
  • Gruppo caffè removibile con un semplice “click”
  • La vaschetta raccogligocce e il cassetto raccogli fondi possono essere lavati comodamente in lavastoviglie

Saeco Minuto Classic PannarelloDopo aver illustrato le diverse caratteristiche della macchina, parliamo di come si mette in funzione, l’installazione e’ semplice ed immediata, si lava il contenitore dell’acqua dalla capienza di 1,8l, estraibile con tanto di manico molto comodo, si riempie di acqua e si accende, il manuale ti guida al prima avvio, la macchina carica l’acqua e con una serie di procedure guidate si pulisce per fare il primo caffè. Procedimento facile da seguire, relativamente lungo, ma va fatto solo una volta all’avvio o dopo il ciclo anticalcare, il display illuminato verde illustra i diversi passaggi e quello che la Saeco Minuto fa’, le azioni bloccanti come la mancanza di acqua o lo svuotare il cassetto raccogli fondi sono rossi, tutto molto intuitivo.

Il primo caffè, lasciava a desiderare, prima di arrivare al giusto compromesso bisogna conoscere bene la macchina e fare un po’ di tentativi, essendo totalmente automatica e’ davvero comoda, ha le macine in ceramica, quindi caffè in chicchi macinati al momento con un salto in avanti di qualità rispetto al pre-macinato. La macinatura e’ piu’ che regolabile, la macina ha 5 gradi di macinatura, da quella piu’ grossolana alla piu’ fine (adatta a me), inoltre ci sono ulteriori 5 livelli per la quantita’ di caffe’ utilizzato, in modo da avere l’intensita’ desiderata, variabile ad ogni caffe’ o memorizzabile.

Personalmente gia’ nella prima giornata ho raggiunto il mio standard, macinatura piu’ fine e quantita’ di caffe’ variabile, se per cappuccino o caffe’ e basta.

Ma la Minuto Classic Pannarello Saeco non finisce qui, oltre alla funzione Espresso, puo’ fare anche un caffe’ lungo all’americana, e’ possibile avere acqua calda per the, tisane e camomilla, la funzione Steam per il vapore e montare il latte.

Ed e’ proprio per quest’ultima funzione che mi ha dato grandi soddisfazioni, il vapore monta il latte davvero in maniera ottimale, sembrando un cappuccio fatto al bar, l’unica pecca e’ la lancia vapore che puo’ muoversi solo verso destra e sinistra, ma sono comunque riuscito a montare il latte anche in una tazza abbastanza grande.

La macchina e’ automatica, ha un programma anticalcare che va fatto solo quando e’ la macchina stessa a richiederlo, il che rende il tutto molto comodo, anche qui basta riempire il contenitore dell’acqua con il prodotto Saeco anticalcare e acqua fino al segno indicato, mettere un contenitore sotto l’erogatore del caffè e la lancia vapore e il resto lo fa’ da se’.

Il gruppo caffè e’ removibile facilmente con un click e va lavato una volta a settimana, vaschetta raccogligocce e cassetto raccogli fondi molto capienti, cosa non da poco vista l’automazione della macchinetta.

Il gruppo caffè si rimuove davvero con un click, va lavato sotto l’acqua ogni 7 giorni e lubrificato una volta al mese, il riaggancio e’ altrettanto facile, anche se sembrava non bloccato a dovere, ma all’accensione non mi ha dato problemi.Saeco Minuto Classic Pannarello

Dall’elenco delle funzioni al display illuminato, si arriva al giudizio personale, è passata una settimana da quando uso la Saeco Minuto Classic Pannarello, e visto l’uso intensivo che ne sto facendo, tra cappuccino a colazione e merenda, caffè a non finire, mi sento di poter stilare tranquillamente gli aspetti positivi e negativi di questa macchina da caffè automatica.

Partirei dagli aspetti positivi, la qualita’ in primis, in generale, sembra molto solida, il design è moderno e si adatta in un po’ tutte le cucine, la mia bianca con gli elettrodomestici neri ha dato alla Minuto Classic il suo spazio ideale. Le dimensioni (solo 21.5 cm di base, 33 cm di altezza e 42.9 cm di profondità) sicuramente non “compatte” ma di certo non esagerate, non dimentichiamo che e’ una macchina totalmente automatica, forse un po’ lunga, ma come larghezza è nella media delle comunissime macchine da caffe’ “tradizionali”. Mi piace il fatto che macina il caffè al momento, potendo utilizzare qualsiasi tipo di caffe’ in chicchi, ma se volete ha la possibilità di usare anche il pre-macinato, ma a quel punto perchè spendere di piu’?

Altro aspetto da non sottovalutare è la velocità di riscaldamento, davvero sorprendente, il caffè, l’acqua o il vapore è pronto davvero in pochi istanti. Se viene voglia di un caffè non ti fa’ passare la voglia con i tempi biblici di riscaldamento. Inoltre è anche attenta agli sprechi di corrente, andando in automatico in standby dopo circa 45 minuti di inutilizzo.

Cosa dire degli aspetti negativi, o cose che non mi piacciono? La prima cosa in assoluto che ho notato e mi e’ rimasta impressa è la griglia sopra la vaschetta raccogligocce, vibra talmente tanto da far muovere le tazzine di caffè, ma anche quelle latte se non belle pesanti, nelle diverse operazioni tra due l’uscita del caffè, tutte le macchine hanno vibrazioni importanti, ma mettere dei gommini dove poggia la griglia di acciaio per evitare che le tazze partano per una gara non penso fosse cosi’ complicato. Un altro aspetto che potevano migliorare e’ la lancia vapore in quanto puo’ muoversi solo a destra o sinistra, sarebbe stato piu’ comodo avere piu’ mobilità e come ultima cosa anche se questa la vedo non solo come negativo e’ il fatto che la macchina ad ogni accensione e spegnimento fa un ciclo di pulizia, emettendo un bel po’ di acqua, sprecando acqua e facendo riempire prima la vaschetta raccogligocce.

Come concludere questa prova di Saeco Minuto Classic Pannarello? Sono sicuramente molto soddisfatto, e’ facile nell’utilizzo, totalmente automatica e fa’ un caffè davvero buono, ottimo anche il pannarello per montare il latte.
E’ possibile acquistarla per 400,00 euro (prezzo di fabbrica), su internet si trova a meno, se siete amanti del caffè, e lo amate di qualità senza perdere molto tempo è la macchina automatica che fa’ per voi. Facendo attenzione agli aspetti che io reputo negativi sarebbe stata impeccabile. Tenendo presente che una macchina non automatica medio/buona costa almeno sui 100 euro, questa e’ sicuramente ha un buon rapporto qualità/prezzo.

La consiglio? Si! E anche molto, rende la vita piu’ facile e veloce nella prepazione della bevanda piu’ diffusa e classica in Italia, se vi piace il caffè di qualità, macinato al momento e state valutando una macchina da caffè automatica, vi consiglio di prendere in cosiderazione la Minuto Classic Pannarello di Saeco.

Voi avete provato questa macchina automatica? Che ne pensate? A voi i commenti…

Edit: Aggiungo di seguito un paio di foto fatte proprio oggi in un bicchiere di vetro per mostrare come esce il caffè dalla mia Minuto Classic, visto che alcune persone sostengono essere slavato.

Potrebbe interessarti anche

11 commenti

  • Rispondi francesco 24 giugno 2013 alle 09:02

    a me personalmente dopo una settimana, non ho ancora trovato nulla che mi soddifi di questa macchina

    1-il caffè è slavato(5 chicchi e macinatura fine)
    2-l’acqua per le tsiane scende maoolto lentamente rispetto alla ma de longhi
    3-il vapore è poco gestibile con quei tastini, provate a scaldare un biberon di latte

    • Rispondi Arturo 24 giugno 2013 alle 13:09

      beh strano e’ molto diverso da quella che e’ la mia esperienza.
      non so’ se anche tu fai parte della campagna di TheInsiders, in ogni caso prova a sentire il supporto Philips, magari hanno qualche dritta per sistemare la tua macchina, personalmente sono molto soddisfatto e felice di averla provata.

      • Rispondi francesco 24 giugno 2013 alle 13:23

        SI sempre the insiders. boh che macchina usavi prima? per dire a me i fondi del caffè sono sempre pieni di acqua, mentre con altre macchine il contenitore è bello ascitto di solito

        • Rispondi Arturo 24 giugno 2013 alle 16:14

          Una non automatica o la moka.
          A me i fondi escono un po’ liquidi solo se interrompo prima il caffe’ non facendo terminare il suo ciclo automatico, per il resto escono asciutti.
          Anche per questo ti consiglio di sentire la Philips, magari e’ un problema della macchina, si leggono giudizi molto discordanti su questa macchina, non vorrei che fosse un qualche problema alla base.

          • francesco 24 giugno 2013 alle 16:22

            mai interrotto l’erogazione, ma nel cassetto i fondi sono quasi una fanghiglia da quanto bagnati sono…

  • Rispondi francesco 24 giugno 2013 alle 16:26

    dalla foto che hai messo sopra, non so se si riferisce al primo caffè ok, altrimenti non mi sembra molto corposo

    • Rispondi Arturo 24 giugno 2013 alle 17:43

      non e’ il primo, bensi’ il secondo, quello della prima prova della macchina, effettivamente lasciava a desiderare come ho anche scritto, un caffe’ corposo l’ho raggiunto dopo non pochi test, e sicuramente la macinatura e’ impostata sul livello piu’ fine, gli altri per i miei gusti lasciavano a desiderare.

    • Rispondi Arturo 24 giugno 2013 alle 19:26

      @francesco, guarda le due foto appena inserite e dimmi cosa ne pensi. Preciso che il caffe’ utilizzato non e’ quello Illy dato insieme alla macchina, ma sempre in chicchi.

      • Rispondi francesco 25 giugno 2013 alle 07:57

        sembra molto meglio, che sia colpa del caffè?

        • Rispondi Arturo 25 giugno 2013 alle 13:29

          non so’ come dicevo questo nella foto e’ un altro caffe’, ma con l’Illy era la stessa cosa, per provare con la tua macchina, conviene cambiare, magari cambia… poi fammi sapere!

          • francesco 25 giugno 2013 alle 13:38

            me ne faccio dare un po dai miei e provo ne prossimi giorni

    Rispondi